Ultima modifica: 17 ottobre 2018

Progetto “Scuole (e) ApeRTE: XIV Giornata del Contemporaneo”

La Giornata del Contemporaneo promossa, nel 2005, dall’Associazione AMACI (Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiana) è il grande evento che da anni il 14 ottobre pone l’accento sull’Arte. Le istituzioni che liberamente aderiscono all’iniziativa nazionale, aprono le loro porte per condividere con i visitatori laboratori, mostre, eventi … Il nostro Istituto per la seconda volta ha aderito alla proposta promossa dall’ Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “De Ruggieri” di Massafra dal titolo “Scuole (e) ApeRTE: XIV Giornata del Contemporaneo”. Quest’anno l’iniziativa dal titolo “SconfinaMENTI”, ha sviluppato un tema di strema attualità che mira ad educare all’accettazione della “persona” e all’abbattimento dei confini. L’attività laboratoriale ha coinvolto gli alunni della Scuola Secondaria di I grado delle classi terze ed è stata articolata in due workshop pomeridiani della durata di quattro ore cadauno, lunedì 8 e martedì 9 ottobre (dalle ore15,00 alle ore 19,00). Gli alunni sono stati affiancati da studenti del Liceo Artistico De Ruggeri e guidati dai Proff. Carriero Maria Grazia e Liuzzi Saverio della sezione artistica del Liceo con la partecipazione dei docenti Addabbo Isabella, Fumarulo Paolo e Montanaro Francesca. Il laboratorio che ha coinvolto i nostri alunni, dal titolo Libera-Mente, ispirato alle installazioni monumentali dell’artista Carlos Amorales, esula la statica rappresentazione bidimensionale di una forma rappresentata sul foglio o sulla tela per aprirsi in un concetto espressivo più ampio che mette insieme diversi linguaggi. L’ installazione infatti si presta ad essere rimodulata ed installata in altri spazi adattandosi all’ambiente che la ospita. Le attività, articolate in più momenti, hanno permesso ai ragazzi di vivere un’esperienza di arte “collaborativa”: nella prima fase è stato presentato l’artista e si è cominciato a disegnare le sagome del soggetto prescelto, “farfalle” di dimensione e colori diversi; nella seconda i ragazzi hanno continuato a disegnare e ritagliare le farfalle; la terza e ultima fase ha visto il trasferimento presso i locali dell’I.I.S.S. De Ruggieri a Massafra, delle 1350 farfalle prodotte. L’installazione è stata curata degli insegnanti Carriero e Liuzzi, coadiuvati dagli alunni del Liceo, e ha contribuito alla realizzazione del “Vernissage” – mostra insieme agli elaborati prodotti da altri Istituti Comprensivi. Attraverso l’opera Libera-Mente si è voluto porre l’attenzione sulla natura, sulla sua bellezza ed equilibrio. La natura non pone confini di alcunché tra simili, nel suo insieme concorre al benessere e all’equilibrio del ciclo biologico, ci insegna a comprendere la bellezza che pulsa nella profondità dell’essere. Lo sciame multicolore delle farfalle in movimento si adatta e invade lo spazio, non ci sono differenze anzi le singole diversità di forme e colori contribuiscono alla creazione di un unico grande e armonico corpo volatile. Quest’anno i laboratori artistici hanno voluto esaltare il concetto di inclusione, accettazione della diversità, accoglienza e i titoli ne sono la dimostrazione: Quando il confine ha fine, Clandestini, Trespassing… “La porta di Rodin”, Libera-Mente. Al tempo stesso i nostri alunni attraverso un lavoro apparentemente ripetitivo e noioso di ricalco e ritaglio
hanno realizzato che ciò che sembra poco interessante può trasformarsi in un prodotto estremamente originale e altamente complesso, una similitudine con il lavoro quotidiano che con la sua routine contribuisce negli studenti a delineare e/o ridisegnare il futuro di ognuno. La mostra, inaugurata Sabato 13 Ottobre nell’ingresso dell’istituto De Ruggeri, potrà essere visitata fino al 30 ottobre dal lunedì al venerdì (dalle 09,00 alle 13,00) e martedì e venerdì anche il pomeriggio (dalle 14,00 alle17,00). Quest’anno, per la prima volta, la Giornata del Contemporaneo, Italian Contemporary Art, vede la partecipazione della rete estera degli Istituti Italiani di Cultura all’estero, infatti gli elaborati saranno esposti anche fuori dai confini nazionali in Ambasciate, Consolati, Istituti di Cultura, … oltrepassando appunto quel limite chiamato “confine”. Se possibile Vi invitiamo a visitare la mostra perché come ha detto Pablo PICASSO … “L’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni.”

Addabbo I.-Montanaro F.




Link vai su